Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare l'esperienza d'uso e a fini statistici. Proseguendo con la navigazione se ne accetta l'utilizzo.

Nelle FAQ relative all’emergenza epidemiologica da COVID-19, il Ministero del Lavoro chiarisce che anche il dipendente pubblico con un figlio di età inferiore a 12 anni ha diritto al congedo speciale di 30 giorni, retribuito al 50% e coperto da contribuzione figurativa, da fruire entro il 31 luglio 2020.

L'articolo 25, comma 1, del Decreto legge n. 18/2020 (convertito dalla Legge 24 aprile 2020, n. 27) dispone infatti che i dipendenti pubblici, in conseguenza della sospensione dei servizi educativi per l'infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, hanno dritto a fruire dello specifico congedo previsto per i dipendenti privati dall'articolo 23, comma 1, dello stesso Decreto legge e della relativa indennità entro il 31 luglio 2020.

La fruizione del congedo è riconosciuta alternativamente a entrambi i genitori ed è subordinata alla condizione che, nel nucleo familiare, non vi sia altro genitore a beneficiare di strumenti di sostegno al reddito per sospensione o cessazione dell'attività lavorativa o disoccupato o non lavoratore.

Sono in ogni caso attesi i dovuti chiarimenti anche da parte della Funzione Pubblica in merito alla corretta interpretazione della norma.

Clicca qui per visionare le FAQ del Ministero del Lavoro in merito all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

ANOTHER PROTON WEBSITEPICTURES BY FREEPIK