Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare l'esperienza d'uso e a fini statistici. Proseguendo con la navigazione se ne accetta l'utilizzo.

Con la nota n. 0059242/2019, la Funzione Pubblica ricorda che l’art. 23 del decreto-legge 28 gennaio 2019, n.4 convertito, con modificazioni, dalla legge 28 marzo 2019, n. 26  prevede disposizioni speciali in materia di liquidazione dell'indennità di fine servizio comunque denominata in favore dei lavoratori dipendenti delle amministrazioni pubbliche di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, nonché del personale degli enti pubblici di ricerca, cui è liquidata la pensione quota 100 ai sensi dell'articolo 14 del medesimo decreto - legge.

In particolare, il comma 7 prevede che le modalità di attuazione delle suddette disposizioni e gli ulteriori criteri, condizioni e adempimenti, anche in termini di trasparenza ai sensi del Titolo VI del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385, per l'accesso al finanziamento, nonché i criteri, le condizioni e le modalità di funzionamento del Fondo di garanzia di cui al comma 3 e della garanzia di ultima istanza dello Stato sono disciplinati con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, il Ministro del lavoro e delle politiche sociali e il Ministro per la pubblica amministrazione, da emanare entro sessanta giorni dalla data di conversione in legge del presente decreto, sentiti l'INPS, il Garante per la protezione dei dati personali e l'Autorità garante della concorrenza e del mercato.

Tale decreto,  predisposto con il coinvolgimento delle Strutture tecniche dei Ministeri competenti, dell’I.N.P.S. e degli altri attori istituzionali coinvolti, di prossima adozione non appena sarà completato il relativo iter, configura l’INPS e gli altri enti pubblici responsabili per l’erogazione del trattamento di fine servizio con la qualifica di Ente erogatore ed attribuisce ad essi apposite responsabilità e compiti secondo le modalità che saranno ivi previste.

L'elenco degli Enti Erogatori dovrà essere pubblicato sul sito internet della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della funzione pubblica entro 10 giorni dall'entrata in vigore del decreto e si è quindi reso necessario attivare in tempi molto stretti un apposito censimento presso le pubbliche amministrazioni al fine di riscontrare le informazioni in possesso del Dipartimento della funzione pubblica e dell’INPS e formare il suddetto elenco.

Per partecipare al censimento è necessario registrarsi all’apposito Portale sul sito della Funzione Pubblica. La rilevazione è aperta dal 20 settembre 2019 al 3 ottobre 2019.

Clicca qui per leggere la nota n. 0059242/2019 della Funzione Pubblica.

ANOTHER PROTON WEBSITEPICTURES BY FREEPIK