Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare l'esperienza d'uso e a fini statistici. Proseguendo con la navigazione se ne accetta l'utilizzo.

Con la nota n. 95468/2020 la Prefettura di Milano fornisce ulteriori chiarimenti in merito alla corresponsione dell’indennità di ordine pubblico al personale della Polizia Locale impegnato nei servizi operativi su strada per il monitoraggio e l’attuazione delle disposizioni per il contrasto della diffusione dell’epidemia da COVID-19.

In primo luogo viene specificato che tale indennità, pari ad euro 13,00 lordi per ciascun turno, spetta per servizi in argomento svolti per almeno quattro ore consecutive.

L’indennità, anticipata dalle amministrazioni, sarà rimborsata dalle Prefetture unitamente agli oneri riflessi a carico dell’ente. Nel prospetto allegato alla nota si evince che oltre agli oneri previdenziali e all’Irap, anche l’Inail sarà oggetto di rimborso.

La Prefettura precisa che il ricorso al doppio turno di servizio giornaliero deve costituire un’ipotesi del tutto eccezionale che deve essere valutata con estrema attenzione, nel rispetto dei tempi necessari per il recupero psico-fisico del personale; tale eventualità può costituire presupposto per la corresponsione della doppia indennità di ordine pubblico, purché per ciascun ordine di servizio venga specificato il quadrante orario di riferimento, i servizi non siano continuativi e vengano espletati per almeno quattro ore ciascuno.

Infine, viene chiarito che, al pari delle altre indennità accessorie, l’indennità di ordine pubblico non può essere riconosciuta alle Posizioni Organizzative.

Clicca qui per leggere la nota n. 95468/2020 della Prefettura di Milano.

ANOTHER PROTON WEBSITEPICTURES BY FREEPIK